In precedenza abbiamo parlato di Business Model (BM), ovvero in che maniera un’azienda crea, fornisce e acquista valore, oggi parliamo invece di Business Plan, il quale ci serve per capire che cosa, quanto tempo e quanti soldi servono a un’impresa per mettere in pratica il proprio BM.

COS’È IL BUSINESS PLAN?

Il Business plan è un documento che descrive in maniera sintetica ma puntuale le caratteristiche di uno specifico progetto imprenditoriale o di una attività. In altre parole, è una fotografia del tuo progetto, dei suoi obiettivi e dei risultati attesi.

Una definizione ristretta che comunemente viene assegnata al business plan è quella di strumento di presentazione di un progetto finalizzata al reperimento di capitali, ma in realtà è uno strumento gestionale che accompagna la vita di un’impresa ben oltre le fasi di start-up.

Infatti ha al contempo natura di piano:

  • di fattibilità economico-finanziaria
  • di presentazione e sviluppo del progetto
  • operativo

A COSA SERVE? QUALE È IL SUO SCOPO?

Il  BP è uno strumento di pianificazione operativa e al contempo strategica necessario a:

  • la definizione della vision e degli obiettivi imprenditoriali;
  • la comprensione dell’ambiente esterno all’impresa;
  • l’analisi della fattibilità economica-finanziaria del progetto;
  • la pianificazione delle strategie e la determinazione del piano operativo;
  • l’utilizzo del budgeting e l’analisi degli scostamenti per il controllo dei risultati dell’investimento;
  • la definizione dell’assetto organizzativo necessario;
  • l’accesso alle fonti di finanziamento.

Il Business plan è utile alle seguenti attività di analisi aziendale:

  • Fattibilità di investimento
  • Richiesta di finanziamento
  • Analisi di mercato (domanda e offerta)
  • Valutazione aziendale
  • Pianificazione strategica
  • Budgeting
  • Pianificazione operativa

A CHI SI RIVOLGE?

Le funzioni del business plan sono sostanzialmente due:

  • FUNZIONE INTERNA, ovvero misura la sostenibilità finanziaria ed economica dell’attività, facendo da guida per il piano operativo dell’impresa (valutando le potenzialità di un progetto di investimento in caso di start-up o il supporto alla gestione corrente del business in caso di aziende avviate)
  • FUNZIONE ESTERNA, ovvero presenta il progetto agli interlocutori esterni con lo scopo di convincerli della bontà dell’iniziativa e ottenere la partecipazione, ovvero i fondi necessari.

STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN

Un BP si compone di due macro-are:

SEZIONE DESCRITTIVA:

  • Presentazione della natura e finalità del progetto
  • Visione imprenditoriale di fondo
  • Analisi del mercato e della concorrenza
  • Descrizione dei prodotti/servizi offerti
  • Piano strategico e operativo dell’investimento

SEZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA:

  • Proiezioni di calcolo (stime di rendimento economico e performance finanziaria del progetto)

L’EXECUTIVE SUMMARY

È un documento sintetico (2/3 pagine) che anticipa le linee essenziali di contenuto e finalità del business plan, facilitando la lettura e risultando una sorta di “indice commentato”. Occorre prestare molta attenzione nella preparazione dell’executive summary perché rappresenta la “vetrina del progetto” e trasmette da subito una buona o cattiva impressione dello stesso.

Va scritto solo una volta finito il piano.

ALCUNE REGOLE DI REDAZIONE

Un Business Plan che si rivolge ad un pubblico interno o esterno deve rispettare alcune semplici regole:

  • Uno stile semplice ed essenziale
  • Un dosato impiego di grafici e tabelle
  • Allegare documenti che descrivono in modo esteso alcuni aspetti fondamentali
  • Esplicitare le ipotesi su cui si fonda il piano
  • Coinvolgere in maniera diretta imprenditori e manager
  • Contenere informazioni veritiere, accurate ed utili

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato ad entrare meglio nell’ottica del Business Plan, continua a seguire il nostro blog perché nei prossimi articoli vi aiuteremo a capire come creare il vostro business plan

Ricorda: il Business Plan è un documento fondamentale per ogni impresa, va redatto con cura ed attenzione, per questo è sempre consigliabile affidarsi a mani esperte. Hai bisogno di un sopporto professionale per realizzare il tuo Business Plan?

Il nostro staff può aiutarti.

– – –

Nel caso in cui vogliate approfondire con noi il Vostro specifico caso ci fa piacere lasciarvi qualche flash riguardo chi siamo e come potremmo esservi d’aiuto.

Siamo professionistiesperti in economia e gestione reale dell’impresa, siamo associati, perché crediamo nel lavoro in team, e il nostro naturale campo d’azione è lo sviluppo dell’impresa.

Cosa offriamo? La Sicurezza che viene dalla Conoscenza: capire fatti e dati, trasformandoli in informazioni mirate per aiutarti a prendere consapevolmente le decisioni più rilevanti. Il nostro focus è sempre sulla Pianificazione, la Misurazione e il Miglioramento dei Risultati, ciò che conta davvero.

La nostra competenza è al tuo servizio, mettici alla prova! Per qualsiasi esigenza, informazione o curiosità contattaci scrivendo a prassi@prassi.pro.