Come abbiamo detto nell’articolo precedente il Business Model Canvas è uno strumento strategico che ci permette di rappresentare graficamente il business model di una azienda.

Lo schema del BMC è strutturato in 9 blocchi che si ritiene siano i nove elementi di base che caratterizzano la logica con cui un’azienda crea e cattura valore. Andiamo a vederli nello specifico:

1. SEGMENTI DI CLIENTELA

Il blocco dei segmenti di clientela definisce i diversi gruppi di persone o organizzazioni che un’azienda desidera raggiungere e servire. Ci permette di ipotizzare il pacchetto di prodotti/servizi adatto alle esigenze di ogni specifico segmento di clientela e di individuare il tipo di mercato all’interno del quale vogliamo posizionare l’azienda.

2. VALORE OFFERTO

Questo blocco descrive l’insieme di prodotti/servizi che creano valore per uno specifico segmento di clientela. Puoi creare valore:

  • apportando un’innovazione (es. Smartphone);
  • rendendo accessibile un prodotto/servizio (es. Voli low cost);
  • migliorando un servizio;
  • diminuendo il prezzo di un prodotto/servizio;
  • risolvendo un problema specifico;
  • utilizzando la marca per trasmettere un’identità (es. Rolex, Ferrari);
  • migliorando il design di un prodotto (es. Apple);
  • migliorando la performance di un prodotto (es. Batteria);
  • rendendo il prodotto più facile da utilizzare;
  • riducendo il rischio relativo ad un prodotto/servizio (es. Car safety).

3. CANALI

Il blocco dei canali descrive il modo in cui un’azienda comunica con i propri segmenti di clientela e li raggiunge per portare loro il valore offerto. I canali sono i punti di contatto tra un’azienda e i suoi clienti e ricoprono 5 fasi fondamentali:

  • creare consapevolezza nel cliente sul prodotto/servizio e sull’azienda stessa;
  • aiutarlo a valutare le proposte di valore fatte dall’azienda;
  • offrire il prodotto/servizio;
  • consegnargli il prodotto/servizio;
  • seguirlo nel post-vendita.

4. RELAZIONI CON I CLIENTI

Il blocco delle relazioni con i clienti descrive i tipi di relazioni che un’azienda stabilisce con uno specifico segmento di clientela. Tipi di relazioni che un’azienda può stabilire con i clienti:

  • assistenza personale (es. Compagnie telefoniche)
  • assistenza personale dedicata (es. Consulenti finanziari)
  • self service (es. Web)
  • servizi automatici (es. Risponditori telefonici)
  • community (es. Blog)
  • co-creazione (es. Activia – Danone)

5. FLUSSI DI RICAVI

Il blocco dei flussi dei ricavi rappresenta il flusso di risorse economiche che un’azienda ricava da ciascun segmento di clientela. I modi per generare i flussi di ricavi possono essere diversi:

  • vendita di un bene;
  • canone d’uso (telefono);
  • quota d’iscrizione (palestra);
  • prestito/noleggio/leasing/affitto;
  • licenze;
  • commissioni di intermediazione (carta di credito);
  • pubblicità (Google).

6. RISORSE CHIAVE

Il blocco delle risorse chiave racchiude gli assests strategici di un’azienda dovrà disporre per dare vita e sostenere il proprio modello di business. A seconda del tipo di modello di business occorrono risorse chiave diverse:

  • FISICHE (macchinari, tecnologie, immobili);
  • INTELLETTUALI (know-how, brevetti, marchi, copyright, progetti sviluppati, partnership e database clienti);
  • UMANE (sono importanti in ogni modello di business, ma bisogna tener presente soprattutto quelle strategiche, es. Stiliste per la moda);
  • FINANZIARIE (linee di credito, capitali).

7. ATTIVITA’ CHIAVE

Il blocco delle attività chiave definisce le attività strategiche per creare le proposte di valore, raggiungere i clienti, mantenere le relazioni con loro e generare ricavi. Le attività chiave variano a seconda del tipo di modello di business e possono essere classificate in tre tipologie:

  • produzione (tipiche dei modelli delle aziende manifatturiere);
  • problem solving (es. attività degli ospedali, attività dei consulenti/dottori commercialisti);
  • gestione di una piattaforma (es. eBay).

8. PARTNER CHIAVE

Il blocco dei partner chiave definisce la rete di fornitori e partner necessari al funzionamento del nostro modello di business. Infatti, l’azienda agisce all’interno di un ecosistema più grande, esistono attori esterni strategici che le permettono di realizzare pienamente il suo modello di business. Le motivazioni che spingono a costruire relazioni con partner esterni possono essere di vario tipo:

  • ottimizzare le risorse e attività;
  • sviluppare economie di scala;
  • ridurre i rischi della concorrenza;
  • competere in un mercato più vasto;
  • acquisire particolari risorse ed attività;
  • diffondere il brand in maniera più capillare;
  • scoprire nuovi clienti.

9. STRUTTURA DEI COSTI

Il blocco della struttura dei costi definisce i costi che dovrai sostenere per rendere funzionante il tuo modello di business ed essere in grado di realizzare il valore offerto dal mercato. Nel processo di design del Business Model Canvas la struttura dei costi viene definita al termine perché è la conseguenza della struttura dei blocchi relativi alle Attività Chiave, ai Partner Chiave e alle Risorse Chiave.

Per quanto visto, il Business Model Canvas è il sistema che rappresenta meglio di altri le relazioni che intercorrono tra i vari elementi di un modello di business e l’influenza che ognuno esercita su altri. E poiché una strategia di successo non può essere soltanto raccolta e scritta in un piano, bensì deve essere modificabile, flessibile e pronta ad adattarsi ai continui cambiamenti del mercato e delle esigenze aziendali, la metodologia del Business Model Canvas sembra essere la migliore possibile per gestire questo fondamentale processo.

Ricorda: rinnovare il modello di business della tua azienda è un’operazione necessaria nel tempo per non rischiare di diventare obsoleti e perdere la propria competitività.

Hai bisogno di un supporto strategico per la definizione del tuo nuovo modello di business?

Il nostro staff può aiutarti.

– – –

Nel caso in cui vogliate approfondire con noi il Vostro specifico caso ci fa piacere lasciarvi qualche flash riguardo chi siamo e come potremmo esservi d’aiuto.

Siamo professionistiesperti in economia e gestione reale dell’impresa, siamo associati, perché crediamo nel lavoro in team, e il nostro naturale campo d’azione è lo sviluppo dell’impresa.

Cosa offriamo? La Sicurezza che viene dalla Conoscenza: capire fatti e dati, trasformandoli in informazioni mirate per aiutarti a prendere consapevolmente le decisioni più rilevanti. Il nostro focus è sempre sulla Pianificazione, la Misurazione e il Miglioramento dei Risultati, ciò che conta davvero.

La nostra competenza è al tuo servizio, mettici alla prova! Per qualsiasi esigenza, informazione o curiosità contattaci scrivendo a prassi@prassi.pro.