FERMO – Mercoledì 6 Luglio verrà inaugurato il Capitolo BNI “La Mucca Viola”, in onore del libro del famoso marketer americano Seth Godin.

BNI è la più grande organizzazione al mondo di scambio referenze, nata negli Stati Uniti nel 1985 e che oggi può contare su oltre 200.000 membri e  un volume d’affari generato nel 2015 di 8,5 miliardi di euro.

Il metodo su cu cui si basa BNI è molto semplice e trasparente:

I suoi componenti, che per aderire investono una quota annuale, si riuniscono un giorno la settimana di primo mattino, con l’unico scopo di aumentare il proprio giro d’affari attraverso lo scambio di referenze qualificate con gli altri appartenenti al gruppo.

Gli incontri sono strutturati affinché ciascuno possa illustrare al meglio la propria attività professionale, la moneta di scambio del gruppo è la fiducia, sarà poi il passaparola degli altri componenti a rivelarsi uno strumento di marketing insostituibile.

L’incontro inaugurale, a cui potranno partecipare anche i non soci previa registrazione, è previsto per mercoledì 6 luglio presso il Fermo Forum di Fermo, mentre le riunioni si terranno ogni mercoledì all’Hotel Royal.

Il Capitolo BNI la Mucca Viola, parte con 31 imprenditori e professionisti del territorio:

  • Ivano Alesi Noleggio (impalcature a sicurezza cantieri),
  • Priscilla Alessandrini (organizzazione e gestione eventi),
  • Andrea Baldoni (ottimizzazione costi telefonici),
  • Stefania Bellabarba (architetto),
  • Gian Mario Brucchi (rivendita materiali edili),
  • Guido Colletti (consulente esperto problematiche Equitalia),
  • Luca Corridoni (avvocato diritto societario),
  • Luano De Carolis (agente immobiliare),
  • Luigi De Seneen (servizi e prodotti per la gestione delle telecomunicazioni),
  • Emidio Di Vittorio (consulenza e fornitura gas tecnici in bombole),
  • Fabrizio Donzelli (idraulico),
  • Luigi Falcioni (impresa edile),
  • Pierluigi Formentini (assistenza gestione risarcimenti sinistri),
  • Piergiorgio Gioventù (gestione Rischi aziendali agente Generali),
  • Rebecca Hough (scuola per l’infanzia Bilingue),
  • Guido Mancini (impianti di Video sorveglianza),
  • Marco Marinangeli (agenzia pubblicitaria rivista Vanity),
  • Romina Monteriù (broker mutui),
  • Luca Nardoni Consulente di Management,
  • Pasquale Paradiso (marmista),
  • Stefano Pattacini (studio di progettazione edile),
  • Lucia Pellegrini (Web marketing),
  • Emidio Pipponzi (consulenza ambientale),
  • Roberto Roberti (servizi funebri),
  • Maria Pia Rossetti (azienda agricola),
  • Andrea Sanseverinati (vendita arredamenti),
  • Luigi Strappa (odontoiatra),
  • Francesco Tisi (rivenditore di infissi, porte e serramenti),
  • Sonia Troiani (consulente fiscale e tributario),
  • Roberto Vecchioni (chiropratico),
  • Fabrizio Zechini (medico del lavoro).

Gli iscritti si incontreranno ogni mercoledì per scambiarsi referenze e aiutarsi a vicenda per incrementare il proprio volume di affari.

Il giorno 6 luglio saranno presenti oltre 200 professionisti ed imprenditori, al quale sarà presentato il progetto. Ai 31 iscritti attuali si uniranno a breve altri imprenditori e professionisti, ognuno rappresentante di una diversa attività lavorativa.

La regola di BNI è infatti che all’interno di ogni Capitolo sia ammesso un solo rappresentante per categoria professionale. Questo permette di non avere concorrenza all’interno del gruppo di cui si fa parte e di incentivare un maggiore sviluppo del fatturato grazie all’instaurarsi di relazioni professionali durature e orientate al business.

BNI vanta una presenza radicata nelle regioni del nord e del centro Italia e sono previsti sviluppi nelle regioni del Sud. Il suo crescente successo ha attirato l’interesse di diverse testate giornalistiche nazionali (come il Corriere della Sera, Il Mondo, Italia Oggi, Panorama, La Repubblica) che hanno dedicato al network ampi servizi.